C’è un legame tra la salute della bocca e il tumore del fegato?

Secondo i ricercatori della Queen’s University di Belfast – che hanno condotto uno studio su un campione di circa 470mila persone – le cattive condizioni del cavo orale sarebbero associate al maggior rischio – nell’ordine del 75% – di Epatocarcinoma (Carcinoma epatocellulare).

Durante la ricerca, gli studiosi della Queen’s University si sono concentrati, per diversi anni, sulla salute della bocca di quasi 470mila persone residenti nel Regno Unito: tra i parametri ‘indagati’ comparivano pure il sanguinamento delle gengive e la perdita dei denti.

Allo stesso tempo si sono preoccupati di eseguire il monitoraggio di tutti i casi di cancro dell’apparato digerente nel corso del follow up come, ad esempio, il carcinoma del colon e del fegato.

I dati raccolti e messi a disposizione indicavano un’associazione tra scarsa salute della bocca e il rischio di sviluppare un cancro epatico: non sono invece emersi elementi di collegamento con altri tumori del tratto gastrointestinale.

I risultati hanno poi trovato spazio sulle pagine della rivista specializzata United European Gastroenterology Joournal.

I PRECEDENTI LEGATI ALLA CATTIVA SALUTE DELLA BOCCA

La scarsa salute del cavo orale è già stata associata, nel recente passato, a diverse malattie (alcune ad andamento cronico): tra esse le patologie a carico del sistema cardiovascolare e il diabete.

Rimane però non confermata la ‘relazione’ tra cattiva salute della bocca e certi tumori del tratto gastrointestinale.

Gli studiosi della Queen’s University ipotizzano pertanto che il Fusobacterium nucleatum – batterio responsabile delle problematiche del cavo orale – possa svolgere un ruolo – definito cruciale – anche nella salute del nostro fegato. Tuttavia, per arrivare a conclusioni certe e suffragare definitivamente questa ipotesi occorreranno altri studi tematici.

LA NECESSITÀ DI ULTERIORI RICERCHE

“Tale tipologia di studi – spiega Cristiano Tomasi dell’Università di Goteborg (Svezia) e componente della Società Italiana di Paradontologia ed Implantologia – va via via aumentando in termini di diffusione poiché oggi esistono molti database in grado di registrare tutti i dati dei pazienti. Sono studi interessanti, ma non si deve mai dimenticare che mirano semplicemente a trovare un’associazione tra una patologia (nel caso di specie i tumori) e determinati condizioni (problemi della bocca) che possono essere ‘collegate’ ad essa. Gli autori propongono due possibili meccanismi biologici a giustificazione dell’associazione individuata tra cattiva salute della bocca e tumore al fegato: il batterio responsabile delle malattie orali con effetti potenzialmente negativi sul fegato o una dieta inadeguata. Entrambi hanno una loro attrattiva e dovranno essere verificati con ricerche cliniche ad hoc”.

 

(Fonte: tg24.sky.it)