La Granfondo Trapiantati soffia su 16 candeline. Con lo slogan “Il trapianto è vita”promosso dall’Associazione Amici del Fegato Onlus – la carovana dei ciclisti – 25 i partecipanti – si prepara al taglio del nastro in programma martedì 15 ottobre a Perugia (la manifestazione si concluderà sabato 19 dopo 5 tappe lungo le strade dell’Umbria e del Lazio.)

“Alla kermesse prendono parte circa 25 persone, delle quali almeno la metà ha subito un trapianto – spiega Mariangelo Cossolini, membro del Coordinamento Prelievo e Trapianto di Organi dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo -. La Granfondo è prima di tutto un’occasione per stare in gruppo, ma anche un modo per fare attività fisica che, come dimostrato da alcuni studi, permette di ottenere benefici per la salute e di allungare la vita all’organo interessato”.

“È doveroso esprimere un senso di gratitudine per l’impegno profuso dai volontari in quanto, grazie al loro lavoro, riescono da una parte a rassicurare i pazienti, dall’altra a dimostrare come si possa tornare alla vita di tutti i giorni – dice Maria Beatrice Stasi, direttore generale dell’ASST Papa Giovanni XXIII -. La nostra struttura è senza dubbio una delle più all’avanguardia d’Italia in questo campo, tuttavia è possibile fare di più per aumentare la cultura della donazione che questa Granfondo sponsorizza”.

 

(Fonte: bergamonews.it)