Eugenia Romanelli – giornalista ed esperta di new media e privacy, docente universitaria – spiega l’essenza di una possibile (auspicabile) Carta della Riservatezza per i medici.