In ambito pediatrico per quei pazienti che possono avere la necessità di un trapianto di fegato, l’aspetto prevenzione è rilevante in termini di diagnosi precoce di quelle patologie che poi possono evolvere in un’insufficienza epatica. Il professor Marco Spada, Direttore del Centro Trapianti addominali e  di Chirurgia Epatobiliopancreatica e Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, spiega che la prevenzione quando si parla di bambini riguarda anche le famiglie. Per questo nei centri trapianti sono molto sviluppati i servizi di supporto alle famiglie, dallo psicologo all’assistente sociale: la famiglia per un paziente bambino ha un ruolo ancora più importante che per un paziente adulto.