Trasferimento urgente per organi e tessuti ai fini del trapianto: Polizia di Stato e CNT firmano un protocollo d’intesa mirato a future e forti sinergie.

L’accordo è stato sottoscritto al Ministero dell’Interno tra il Capo della Polizia-Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Franco Gabrielli, e il Direttore del CNT, Alessandro Nanni Costa.

Il protocollo avrà la durata di 2 anni e disciplina, in dettaglio, il trasporto di organi e tessuti umani in condizioni di urgenza e necessità di carattere logistico o sanitario (a causa, ad esempio, della dislocazione delle strutture interessate o per situazioni di estrema delicatezza dell’intervento da eseguire).

Sotto il profilo organizzativo, il coordinamento spetterà al Centro Nazionale Trapianti Operativo, realtà che ha il compito di gestire tutti i programmi nazionali di trapianto; mentre a garantire il servizio saranno le varie articolazioni della Specialità della Polizia Stradale (già chiamata ad intervenire in casi particolari come le donazioni samaritane e le catene di trapianti d’organo “cross over”).

Durante il 2018, la Polstrada ha effettuato 4 trasferimenti per trapianti “cross over” (3 con l’utilizzo della Lamborghini Huracan in dotazione al Compartimento di Bologna).

Ben 357 le pattuglie impiegate lo scorso anno dalla Polstrada nei servizi di assistenza sanitaria quali, appunto, il trasporto organi (41), plasma e sangue (10), siero, vaccini o medicinali (19).

 

(Fonte: prpchannel.com)