All’ospedale San Martino di Genova riprenderanno i trapianti di fegato. O almeno questo sembra lo scenario prospettato nel corso della seduta dei giorni scorsi in Regione Liguria. Alla guida ci dovrebbe essere il professor Enzo Adorno, responsabile dell’U.O. di Chirurgia Epatobiliare.

Da tempo la struttura è al centro di discussioni finite sui tavoli delle varie amministrazioni. Fin dalla chiusura del centro trapianti, nel 2012. Fino ad oggi medici e pazienti hanno visto il Niguarda di Milano come ospedale a cui rivolgersi per effettuare gli interventi, ora invece la situazione potrebbe cambiare. Come ha spiegato in una nota ufficiale lo stesso presidente della Liguria, Giovanni Toti, “entro un paio di mesi l’ospedale genovese avrà di nuovo il suo centro trapianti operativo, evitando ai pazienti di doversi spostare. Questo sarà solo un primo passo: oltre ai trapianti di fegato verranno presto eseguiti anche quelli del cuore e potenziati quelli ai reni. Questo per garantire migliori cure ai nostri cittadini e rendere il nostro hub regionale ancora di più un’eccellenza a livello nazionale”.