La sua volontà di donare gli organi ha permesso a quattro pazienti di sottoporsi al trapianto che ha salvato loro la vita. La storia arriva da Perugia dove, nei giorni scorsi, una donna è deceduta a seguito di una emorragia ischemica.

I reni sono stati subito prelevati e trapiantati a due residenti del capoluogo umbro e di Campobasso, rispettivamente di 54 e 59 anni, grazie all’intervento di diverse equipe di professionisti e specializzandi. Ma non solo.

Anche fegato e polmoni sono stati prelevati dalla donna e impiantati ad altri pazienti ricoverati ad Ancona e Torino, subito individuati grazie al Centro regionale trapianti in collegamento con il Sit (il Sistema informativo trapianti). Una macchina organizzativa che ha coinvolto oltre 40 persone tra medici, personale infermieristico e tecnici di laboratorio.

LEGGI la notizia sul Report 2019 del Centro nazionale trapianti