Numeri da record che la consolidano come una delle regioni più virtuose per il rapporto tra donatori e cittadini residenti. Stiamo parlando della Basilicata che ha chiuso il 2019 con dati più che positivi dal punto di vista dei trapianti effettuati.

Complessivamente sono stati 26 gli interventi che hanno visto in prima linea le unità operative di Rianimazione regionali: di questi, 11 sono stati di fegato, 12 di rene, due di cuore e uno di polmoni. A rendere noti i risultati di un anno di lavoro è stato il dipartimento Politiche della Persona della Regione Basilicata: “Il nostro territorio – si legge nel comunicato – cresce di quattro unità rispetto al 2018 e, tra le regioni del Centro Sud, si conferma virtuoso per il rapporto tra donatori e cittadini residenti“.