Il figlio Lorenzo è stato salvato a soli 9 mesi con un trapianto di fegato.

E ora papà Luca ha deciso di promuovere il progetto “Insieme oltre le onde” per sostenere le realtà associative che lo hanno aiutato mentre il piccolo aspettava l’intervento chirurgico.

Luca Foletti, piacentino, (al centro della foto) ricorda molto bene la data del 2 giugno 2018 quando un organo nuovo ha ridato il sorriso al suo bimbo e a tutti i familiari stretti attorno a lui.

“Abbiamo compreso il miracolo della vita – racconta al quotidiano Libertà di Piacenza – e adesso ci sentiamo in grado di lottare per qualcosa in cui crediamo e che porti un messaggio di speranza a chi si trova ancora nel vento gelido della difficoltà”.

Allo scopo di sensibilizzare e sostenere l’Associazione Malattie Epatiche Infantili ed Eos Onlus, Luca Foletti il prossimo 13 giugno affronterà la traversata a nuoto dello stretto di Messina.

Un evento anticipato domenica 14 aprile, al Poggiarello, in concomitanza con la Giornata nazionale della donazione e dei trapianti.

Al Poggiarello, Foletti ha incontrato la responsabile Aido Valtrebbia, Emanuela Signaroldi, che proprio il 14 aprile festeggiava il suo secondo compleanno: la rinascita dopo la donazione ricevuta.

 

(Fonte: Libertà)