Sono morti in ospedale la stessa notte, ma grazie alla loro scelta di donare gli organi hanno salvato la vita a due pazienti in lista d’attesa. È successo in due ospedali di Firenze durante le festività natalizie, quando sia da una donna di 79 anni che da un uomo di 81 sono stati espiantati i rispettivi fegati, poi trapiantati su due uomini di 60 e 47 anni.

Il doppio intervento è stato possibile grazie alla collaborazione tra due equipe chirurgiche del centro trapianti di fegato di Pisa. Una volta accertato il decesso dei due pazienti, al Santa Maria Nuova e al Santa Maria Annunziata, è stato determinante il lavoro effettuato dai chirurghi pisani che hanno provveduto all’espianto degli organi e al loro trapianto sui pazienti che erano in lista.

La donna e l’uomo ricoverati negli ospedali fiorentini erano deceduti nei rispettivi reparti di rianimazione a causa di gravi emorragie cerebrali.