Un’illuminazione speciale per celebrare un traguardo storico. La Torre 5 dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo si colora di rosso in occasione dei 1000 trapianti di cuore effettuati in 35 anni di attività. L’iniziativa verrà portata avanti fino alla fine del mese di novembre quando, nel 1985, avvenne il primo intervento di questo tipo.

La struttura, che durante la pandemia è diventata uno dei simboli della lotta al Covid-19, rappresenta anche uno dei poli di eccellenza a livello internazionale per quel che riguarda la trapiantologia. Proprio per sottolineare al meglio il ruolo che l’ospedale ricopre non solo per la comunità locale, ma per l’intero sistema socio sanitario, è stato lanciato anche un contest sui social network per condividere con più scatti fotografici possibili la soddisfazione di questa straordinaria realtà che, con l’impegno di chirurghi e operatori sanitari, è da sempre in prima linea nella gestione di interventi complessi così come ha fatto anche durante i drammatici mesi della pandemia.

LEGGI l’intervista alla paziente trapiantata di fegato che ha sconfitto il Covid-19

LEGGI l’intervista al professor Giuseppe Remuzzi, “primario emerito” del Papa Giovanni XXIII