Trapianto ‘senza confini’ quello portato a termine, proprio in questi giorni, dall’équipe chirurgica guidata dal professor Mauro Salizzoni, Direttore del Centro Trapianto di Fegato dell’Ospedale “Le Molinette” a Torino.

Gli specialisti piemontesi sono volati fino in Grecia – e più precisamente a Creta – per prelevare il fegato donato da un bambino che aveva perso la vita a seguito d’incidente stradale.

Il viaggio, coordinato assieme al 118 e al Centro Regionale Trapianti della Città della Salute (diretto dal professor Antonio Amoroso) è stato organizzato allo scopo di salvare la vita ad un piccolo paziente, anche lui di 8 anni – residente a Cuneo e di origini marocchine – in lista d’attesa per un nuovo organo poiché affetto da grave patologia epatica: la Cirrosi criptogenica (cirrosi ad eziologia sconosciuta).

L’intervento – durato 8 ore e condotto dallo stesso professor Salizzoni (nella foto) – si è concluso con esito positivo. Il bambino è ora ricoverato in Terapia Intensiva.

 

(Fonte: lastampa.it)

Foto: PiemonteTopNews